Un week-end a Gubbio: cosa vedere e dove soggiornare

Week-end a Gubbio negli appartamenti a Gubbio - Agriturismo le Dolci Colline

Un weekend a Gubbio: indietro nel tempo fino al Medioevo

Cosa vedere durante il vostro weekend a Gubbio? Ecco le cose che secondo noi non dovete assolutamente perdervi.

Andare a Gubbio è come fare un vero e proprio salto indietro nel tempo. La città, che si presenta disposta a varie altezze sul crinale del monte Ingino,  è attraversata da strade che si incrociano tra loro diramandosi in numerosi vicoli e vicoletti che offrono scorci e panorami mozzafiato. Tutto nel rispetto di quel rapporto armonioso tra natura e insediamenti umani, dalla tipica architettura medievale anch’essi, tipico delle città che renderanno indimenticabili le tue vacanze in Umbria.

Oltre a questo la città  è ricca di chiese medievali, spiritualità e folclore come testimoniano le numerose rievocazioni medievali che vi si tengono. Non a caso è stata anche teatro di uno degli episodi più singolari della vita di San Francesco: l’incontro con il lupo.

Nei dintorni di Gubbio inoltre avrai la possibilità di partecipare ai migliori itinerari e percorsi in Umbria, che puoi scoprire tramite le nostre offerte!

Piazza Grande

Appartamenti Gubbio

Per il vostro weekend a Gubbio, vi consigliamo di vistare la città partendo dal suo suggestivo baricentro: Piazza Grande. La piazza realizzata nel 1321 è ad un livello superiore rispetto al resto del centro storico ed infatti è a tutti gli effetti un’enorme terrazza panoramica che si affaccia sulla città e sulla campagna circostante. Poche sono le piazze italiane che godono di un’apertura simile.

Palazzo dei consoli

Sulla piazza si affacciano il Palazzo Pretorio, riconoscibile grazie alla sua facciata incompiuta ed oggi sede del Municipio, ed il Palazzo dei Consoli. Quest’ultimo risale alla prima metà del XIV secolo ed è facilmente distinguibile grazie  alla sua torretta ed al suo tetto merlato. Dentro si trova l’Arengo, una grandiosa sala con volte a botte.

Oggi è sede del Museo Civico che, oltre ad altri tesori, conserva le famose tavole eugubine. Queste ricoprono un ruolo importante per la storia dell’Umbria e rappresentano il più importante reperto legato ai riti religiosi di tutta l’antichità classica. Si tratta di sette lastre di bronzo del II-III secolo a.C contenenti scritti in lingua umbra rinvenute probabilmente nei pressi del Teatro Romano di Gubbio che si trova appena fuori le mura della città.

Basilica di S.Ubaldo

Sant’Ubaldo è il patrono della città di Gubbio che pertanto ha una basilica in suo onore. Peccato, o per fortuna, per voi che la basilica si trovi in cima al monte Ingino. Per vederla avrete due possibilità: seguire i ripidi tornanti che risalgono il monte fino alla basilica (872 m di altitudine), oppure puoi prendere la funivia da porta Romana. Ti consigliamo di prendere la funivia perché è un’ esperienza davvero unica e che contribuirà ad arricchire il vostro ricordo del vostro weekend a Gubbio. In entrambi i casi vale comunque la pena di affrontare la sfida.

Lo spettacolo che potrai godere da lassù è duplice: guardando verso valle potrete ammirare Gubbio nella sua interezza, alzando gli occhi verso la vetta, invece, si gode della vista di una pineta lussureggiante che in inverno ospita le luci dell’albero di Natale più grande del mondo.  A Sant’Ubaldo è inoltre dedicata una delle manifestazione cittadine più sentite dai residenti, la Festa dei Ceri.

Duomo e Palazzo Ducale

Come ogni città che si rispetti anche Gubbio ha il suo duomo. Questo è dedicato ai Ss. Giacomo e Mariano ed è una struttura dalle linee squadrate e dagli spazi imponenti (XII-XIII secolo). Nei pressi del duomo puoi trovare  anche la sede del Museo Diocesano e di fronte ad esso sorge il Palazzo Ducale detto anche Corte Nuova. Questo risale al 1470 quando l’allora duca di Urbino Federico Montefeltro decise di stabilirvi la sua residenza estiva dal momento che Gubbio rientrava nei territori del ducato. Oggi è una sede museale con splendide sale, sotterranei e un’area archeologica.

Via de Consoli e Palazzo del Bargello

Prima di percorrere questa via ti consigliamo di passeggiare per Parco Ranghiasci e magari riposarti un poco. Nei pressi del parco puoi trovare il torrente Camignano che taglia in due la città ed il Palazzo del Capitano del Popolo. Puoi facilmente riconoscerlo perché ha una grossa pietra all’ingresso dove viene posta la statua di Cristo durante la processione del Venerdì Santo.

Una volta che sei arrivato alla Chiesa di San Domenico, puoi decidere di tornare su Piazza Grande percorrendo Via dei Consoli, sicuramente tra le strade più belle di Gubbio. E’ costellata di  palazzine gotiche tra cui si staglia il Palazzo del Bargello  situato nel piccolo slargo con al centro la Fonte di S.Giuliano. Questa è famosa per via dell’ usanza cittadina che vuole che il turista che compie tre giri di corsa intorno alla “Fontana dei Matti” meriti la “patente da matto”, un vero e proprio titolo onorario per questa città. Perché non ci provate anche voi?

Convento di San Francesco

Lungo il fianco meridionale Piazza Quaranta Martiri, da cui si può ammirare una bellissima veduta di Gubbio, stagliato sul fianco del monte, si trova il Convento di San Francesco. Al suo interno è conservata  una preziosa raccolta d’arte sacra, a testimonianza il forte legame tra la città e il santo di Assisi. San Francesco, fuggito dalla casa del padre, si rifugiò proprio a Gubbio presso la famiglia degli Spadalonga. Secondo la tradizione è qui che avvenne l’episodio dell’addomesticamento del lupo da parte del santo che Gubbio celebra con  la “Festa della mansuetudine”. Sulla piazza puoi trovare anche la Loggia dei Tiratori, la più grande e meglio conservata d’Italia.

Un weekend a Gubbio: dove dormire

Fra un monumento ed un altro probabilmente il vostro weekend a Gubbio è giunto al termine. Prima di ripartire, o magari mentre siete in giro per la città vi consigliamo di fermarvi a mangiare qualche prodotto tipico. Ti suggeriamo di provare  la crescia surrogato del pane cotto sul testo, o torta al testo, e farcito con prosciutto, salsiccia o pecorino.

Per godervi appieno la città vi consigliamo di soggiornare al nostro agriturismoLe Dolci Colline, nel quale potete trovare meravigliosi appartamenti Gubbio a due passi dalla città.

Ma non abbiate troppa fretta di ripartire! Nelle vicinanze di Gubbio infatti, si trovano altre cittadine che meritano di essere visitate. Tra queste c’è Assisi, luogo natio di San Francesco! Scopri dove poter trovare una  casa vacanze Assisi in questo articolo.

Per richiedere informazioni sulla disponibilità